FAQ

Informazioni generali sul servizio

Che cos'è Industrial DNS?

Industrial DNS è un servizio di DNS Dinamico (o DDNS, Dynamic DNS) pensato per OEM, TELCO e professionisti del telecontrollo.
Il sistema consente di associare un IP dinamico ad un indirizzo internet attraverso il quale è possibile visualizzare e gestire i dispositivi ad esso associati.

Industrial DNS nasce per soddisfare le esigenze degli utenti professionali che devono gestire un alto numero di dispositivi e che richiedono un altro grado di affidabilità e di robustezza dei servizi.

Quali sono i punti di forza di Industrial DNS?

Industrial DNS è pensato per rispondere alle specifiche esigenze di aziende che necessitano di un servizio di DNS dinamico costantemente attivo, duraturo nel tempo e commercialmente rivendibile.

La forza di Industrial DNS risiede, infatti, nella sua flessibilità di configurazione e affidabilità nel tempo, rappresentando al tempo stesso una soluzione vantaggiosa in termini economici.

Cosa lo differenzia da altri servizi di DNS Dinamico?

A differenza di altri servizi di DNS Dinamico, Industrial DNS offre il proprio servizio di DNS Dinamico ai professionisti del telecontrollo e della videosorveglianza.

Grazie alle diverse opzioni disponibili, IndustrialDNS è altamente ‘personalizzabile’ sulle esigenze delle aziende clienti, al punto tale da rappresentare una piattaforma di DNS dinamico in grado di adattarsi a qualsiasi tipo di dispositivo pensato per l’accesso remoto e il telecontrollo.

Con Industrial DNS sarà possibile gestire un numero di hosts personalizzabile sulle specifiche esigenze del cliente, integrabile con servizi aggiuntivi quali il monitoraggio dei dispositivi, l’area storage FTP, l’integrazione con sistemi amministrativi del cliente, piattaforma e protocollo personalizzati.

DNS Dinamico e servizi aggiuntivi

Che cos'è un DNS dinamico?

Il DNS Dinamico è un servizio che permette di associare un nome di host fisso ad un IP dinamico, in modo che la connessione sia sempre raggiungibile con il nome host anche se l’indirizzo IP cambia nel tempo.

Perché possa funzionare occorre configurare un dispositivo che invii al server del DNS Dinamico gli aggiornamenti dell’IP Dinamico, in modo che il nome host venga aggiornato e possa puntare al nuovo indirizzo dinamico assegnato alla connessione.

Il servizio di DNS Dinamico correttamente configurato permette di evitare l’uso di un IP Statico, offrendo caratteristiche di raggiungibilità dell’IP Dinamico attraverso il nome host.

Per ulteriori informazioni visita la pagina Che cos’è un DNS Dinamico?

Quali sono le condizioni per poter utilizzare un dispositivo con DNS Dinamico?

Per riuscire a collegarsi ad un DVR oppure ad una IP CAM usando il DNS Dinamico occorre che le tre seguenti condizioni siano tutte rispettate.

  1. IP PUBBLICO NON NATTATO
    L’IP dinamico della connessione fornito dal Provider (Telecom, Infostrada, etc.) deve essere pubblico e raggiungibile pubblicamente da Internet.
  2. PORT FORWARDING CONFIGURATO
    Le connessioni in ingresso sul router devono essere aperte e indirizzate verso il dispositivo da visualizzare (dvr, webcam) usando il Port Forwarding.
  3. DNS DINAMICO CONFIGURATO
    Un dispositivo della rete (router, DVR oppure IP Cam) deve essere configurato correttamente con il DNS Dinamico (DDNS).

Per utilizzare il DNS Dinamico tutte e tre le condizioni devono essere verificate. Per questo motivo se vi trovate in una delle seguenti circostanze non sarà possibile far funzionare il servizio.

  • Con Fastweb non è possibile accedere alla videosorveglianza perché di solito Fastweb offre solo connessioni Nattate e assegna solo IP Privati. La stessa cosa accade con molti provider ‘mobile’ 3G e 4G.
  • Se configuriamo il DNS Dinamico, ma non configuriamo il Port Forwarding non riusciremo a visualizzare la nostra cam. Sarà possibile unicamente collegarsi al router.
  • Se non configuriamo il DNS Dinamico riusciremo a visualizzare la nostra cam o il nostro DVR, ma appena l’IP dinamico cambierà, perderemo le immagini rilevate.

Che cos'è un Host .it?

L’abbonamento Industrial DNS può essere comprensivo di host .it personalizzabili sulle specifiche esigenze aziendali, anche attraverso l’attivazione di servizi aggiuntivi di supporto, monitoraggio e di integrazione.

Il servizio è caratterizzato, inoltre, dall’opzione multiaccount, che consente di rivendere il servizio e di gestire più account contemporaneamente.

Gli host .it possono essere utilizzati tranquillamente con tutti i dispositivi che supportano dyndns.it.
Per visualizzare l’elenco dei device compatibili si consiglia di accedere alla pagina Dispositivi Supportati.

Che cos'è un Host .org?

L’abbonamento Industrial DNS può essere comprensivo di host .org, supportati da dyn.com e personalizzabili sulle specifiche esigenze aziendali, anche attraverso l’attivazione di servizi aggiuntivi di supporto, monitoraggio e di integrazione.

Il servizio è caratterizzato, inoltre, dall’opzione multiaccount, che consente di rivendere il servizio e di gestire più account contemporaneamente.

Gli host .org devono essere utilizzati con tutti i dispositivi che non supportano dyndns.it o la modalità compatibile .org.
Per visualizzare l’elenco dei device che necessitano di essere configurati con host .org nativi si consiglia di accedere alla pagina Dispositivi Supportati.

In quale caso è consigliabile creare una soluzione DNS Dinamica personalizzata?

Si consiglia di richiedere un preventivo di DNS Dinamico ad hoc nel caso in cui sia necessario gestire un numero personalizzato di host e creare progetti di connettività particolari in risposta alle proprie esigenze professionali.

La personalizzazione del DNS Dinamico può essere richiesta al supporto di Industrial DNS compilando la form Contatti – Richiesta Preventivo o chiamando il numero +39 02 73953699

Come si configura un dispositivo con DNS dinamico?

Per configurare un dispositivo con il DNS Dinamico si deve accedere alla sezione DDNS di configurazione del router.
Solitamente i dati richiesti per la configurazione sono i seguenti:

  • fornitore di servizio;
  • hostname;
  • user;
  • password.

All’interno della sezione DDNS di configurazione del router occorrerà inserire, quindi, gli stessi parametri che sono stati creati in fase di attivazione del servizio Industrial DNS e di creazione del proprio account.

Quali operatori e dispositivi posso utilizzare con Industrial DNS?

Il servizio Industrial DNS è utilizzabile da un gran numero di device hardware ad oggi in commercio, grazie al supporto fornito da dyndns.it, che consente di configurare agevolmente i dispositivi di accesso remoto con Industrial DNS tramite protocollo standard DDNS.

Puoi visualizzare la lista completa di operatori e dispositivi supportati accedendo alla sezione Configurazione Dispositivi.

Quale tipo di host (host .it / host .org) è adatto al mio dispositivo?

La scelta della tipologia di host (host .it, host .org, compatibile host .org) dipende della tipologia di dispositivo utilizzato.

I device hardware integrati con dyndns.it consentono di utilizzare sia host .it sia host .org.
I device hardware che non integrano dyndns.it possono essere utilizzati attraverso host .org o host .it in modalità compatibile, a patto che siano rispettate alcune condizioni.

Per comprendere meglio la tipologia di host adatta al proprio dispositivo si consiglia di consultare la pagina Host .it o Host .org? o le tabelle presenti nella sezione Dispositivi Supportati – Configurazione Dispositivi.

Nel caso in cui le informazioni presenti su Industrial DNS non fossero sufficienti è possibile contattare il supporto attraverso la form Contatti o chiamando il numero +39 02 73953699

Che cos'è il Port Forwarding?

Il port forwarding è una funzionalità del router che permette di instradare la connessione destinata ad una particolare porta del router verso la porta di un dispositivo con IP differente, consentendo quindi la connessione dall’esterno con il dispositivo.
E’ utilizzata per raggiungere attraverso un router con un IP pubblico un dispositivo interno che non possiede un IP pubblico, ma solo un IP privato.
La funzione di portforward è effettuata dal modulo NAT (network address translation) del router.

Perché il Port Forwarding è importante per l’accesso remoto?
Se dobbiamo accedere al nostro dispositivo da internet la configurazione del portforwarding sul router è necessaria e fondamentale per il funzionamento del sistema. Infatti il DNS Dinamico ci porta a connetterci direttamente all’IP pubblico della nostra connessione, IP che è assegnato al router. Quello che vogliamo fare non è connetterci al router, ma al dispositivo che ci interessa; ciò significa che il router deve instradare la connessione che arriva dall’esterno fino al dispositivo ed in particolare verso la porta corretta del dispositivo che vogliamo raggiungere.

Per comprendere meglio facciamo un esempio:

Nella nostra rete di casa abbiamo installato con successo una IP Camera che riusciamo a visualizzare all’indirizzo locale 192.168.1.77 sulla porta 8080. Dopo aver configurato il DNS Dinamico riusciamo a raggiungere con successo l’IP pubblico della nostra connessione, che ricordiamo è assegnato al router. A questo punto il router deve instradare la connessione che arriva all’IP esterno verso l’IP locale della nostra IP camera. A questo scopo configuriamo sul router un port forwarding che assegna la porta 8080 del router alla porta 8080 dell’IP 192.168.1.77.

Fatto questo tutte le connessioni che provengono dall’esterno e che sono indirizzate verso la porta 8080 del nostro IP pubblico sono immediatamente inoltrate verso la porta 8080 della IP camera.

Come si configura il Port Forwarding
Per configurare il port forwarding sul router occorre conoscere i seguenti parametri:

  1. La porta sulla quale il dispositivo interno accetta le connessioni
  2. L’indirizzo IP privato assegnato al dispositivo interno

Quando si conoscono le seguenti informazioni allora è sufficiente inserirle nella sezione port forwarding del proprio router.
Se ci riferiamo all’esempio dove la nostra IP camera ha IP locale 192.168.1.77 e accetta connessioni sulla porta 8080, i valori da impostare sono i seguenti:

Porta 8080 –> 192.168.1.77 8080

Ovvero le connessioni che arrivano dall’esterno sulla porta 8080 devono essere indirizzate verso l’IP locale 192.168.1.77 sulla porta di destinazione 8080.
Di solito, dopo l’impostazione del port forwarding, non è necessario riavviare il router. Il sistema è subito attivo.

UPNP: quando il port forwarding si configura da solo
UPNP è un protocollo che permette ad un qualsiasi dispositivo in rete di configurare delle regole sul router. Questo protocollo permette quindi al dispositivo di configurare automaticamente il router con il port forwarding per le porte di cui ha bisogno.

Perché funzioni occorre:

  1. Abilitare il protocollo UPNP sul router, in modo che il router riceva le richieste da parte dei dispositivi
  2. Abilitare la configurazione UPND sul dispositivo, in modo che spedisca i comandi di apertura delle porte

Attenzione!
Purtroppo il protocollo non è così affidabile (non prevede autenticazione) e molte implementazioni sono buggy. Può succedere, quindi, che le porte non si aprano e il port forwarding non funzioni, anche dopo aver configurato tutto correttamente.

Per maggiori informazioni sul protocollo UPNP rimandiamo ai seguenti link:

Come testare se il port forwarding è configurato correttamente
Per verificare se il port forwarding è correttamente configurato occorre accedere alla propria rete dall’esterno verso le porte.
Senza uscire di casa, è possibile utilizzare il seguente tool on line, che tenta di accedere da remoto alla porta che gli indichiamo sulla nostra connessione:

yougetsignal test

Di base il sito prende l’indirizzo IP da cui proveniamo, quindi è perfetto se accediamo direttamente da un pc connesso alla nostra rete locale. Il test è semplicissimo, basta inserire la porta che si desidera testare e cliccare il bottone check. Se la porta è aperta viene riportato un messaggio positivo come nel seguente caso:

Industrial DNS - Port Forwarding
Gestione abbonamenti

Come funzionano gli abbonamenti IDNS?

Su Industrial DNS è possibile attivare un abbonamento comprensivo di host .it e host .org totalmente personalizzato in termini di tipologia, numero di host e durata dell’abbonamento.

Dopo l’acquisto di un abbonamento, qualsiasi acquisto successivo dello stesso tipo di host, trasforma il numero degli host del proprio abbonamento. Questa operazione si chiama upgrade e consente unicamente di aumentare il numero degli host presenti nell’abbonamento.

Attenzione: quando si effettua una modifica del proprio abbonamento occorre selezionare il numero totale di host che si desidera avere nel proprio abbonamento. Il sistema automaticamente capirà il numero di host che si andranno ad aggiungere al vostro abbonamento e calcolerà di conseguenza il prezzo.

Come funziona l'upgrade di un abbonamento?

Per un abbonamento attivo è possibile effettuare un upgrade aggiungendo ulteriori host al proprio abbonamento.
L’operazione si effettua normalmente nella pagina Ordina acquistando la fascia di host totali desiderata. La data di scadenza dell’abbonamento non cambia e il sistema calcola il prezzo per la differenza tra l’abbonamento attuale e il nuovo abbonamento.

Nella pagina di checkout è indicato il prezzo da pagare per l’upgrade (che comprende il numero di nuovi host) fino alla data di scadenza e il prezzo a cui si rinnoverà l’abbonamento dopo la scadenza.

Attenzione: quando si effettua una modifica del proprio abbonamento occorre selezionare il numero totale di host che si desidera avere nel proprio abbonamento. Il sistema automaticamente capirà il numero di host che si andranno ad aggiungere al vostro abbonamento e calcolerà di conseguenza il prezzo.

Come funziona il downgrade di un abbonamento?

Il downgrade di un abbonamento Industrial DNS è possibile unicamente in fase di rinnovo. In prossimità  della data di scadenza dell’abbonamento Industrial DNS sarà possibile, infatti, non solo aumentare ma anche ridurre il numero di host attivi che si desiderano rinnovare.

Attenzione: quando si effettua una modifica del proprio abbonamento occorre selezionare il numero totale di host che si desidera avere nel proprio abbonamento. Il sistema automaticamente capirà il numero di host che si andranno ad aggiungere al vostro abbonamento e calcolerà di conseguenza il prezzo.

Come si effettua il rinnovo di un abbonamento?

Gli abbonamenti di Industrial DNS non si rinnovano automaticamente, ma devono essere rinnovati dall’utente accendendo al sito ed utilizzando il metodo di pagamento che preferisce.
L’abbonamento può essere rinnovato anche prima della scadenza per un periodo di 28 giorni (dalla data di scadenza).
Prima della scadenza sarà possibile modificare l’abbonamento per adattarlo alle proprie esigenze, effettuando un upgrade o un downgrade.

Dopo 28 giorni dalla scadenza, se non si rinnova l’abbonamento tutti gli host del proprio account sono posti in stato expired e smetteranno di funzionare. L’unica operazione possibile sarà quella di acquistare un nuovo abbonamento.

Pagamenti e fatturazione

I metodi di pagamento sono sicuri?

I metodi di pagamento sono assolutamente sicuri e garantiti.
L’acquisto dei DNS Dinamici può essere effettuato tramite PayPal, carta di credito o bonifico bancario.

Qual è il periodo di fatturazione del servizio?

Industrial DNS, a differenza di altri servizi di DNS Dinamico, consente di definire in maniera flessibile il periodo di fatturazione, da un minimo di un anno ad un massimo di 5 anni. Questo tipo di soluzione consente ad OEM, TELCO e professionisti della videosorveglianza di poter attivare il servizio di DNS Dinamico Professionale per periodi di tempo estesi, favorendone l’affidabilità e la durevolezza nel tempo.

Gestione account

Come posso registrarmi al servizio?

La registrazione al servizio avviene contestualmente al primo acquisto effettuato sul sito.
Compilando i dettagli di registrazione e fatturazione durante l’acquisto sarà possibile definire, inoltre, le credenziali di accesso.

Ho dimenticato la password. Come posso accedere al mio profilo?

Per poter recuperare la password e accedere nuovamente alla propria dashboard su Industrial DNS cliccare qui.
Vi sarà richiesto il vostro nome utente o la vostra email per ottenere una nuova password di accesso.

Dove posso visualizzare lo stato dei miei ordini e dei miei abbonamenti?

Per visualizzare lo stato dei propri ordini e abbonamenti accedere alla sezione Dashboard.
Qui è possibile accedere, inoltre, al dettaglio degli ordini e degli abbonamenti e alle relative fatture.

Dove posso creare e gestire i miei host?

Per procedere con la creazione e la gestione dei propri host è necessario accedere ad Industrial DNS e consultare la sezione Gestione Host.